20/04/16 Social # , , , , ,

Instagram: come e perché fare pubblicità

Per far conoscere il tuo brand devi promuoverlo sui social network. Accanto a Facebook, la piattaforma migliore per fare advertising, di recente un nuovo social si sta facendo spazio anche come strumento di promozione online: Instagram.

Il network delle immagini è in forte espansione e, grazie all’integrazione con il social di Zuckerberg, la pubblicità su Instagram permette di raggiungere un sempre maggior numero di utenti.

Andiamo per gradi. Come si fa advertising su Instagram?

Crea la campagna

La piattaforma per attivare le campagne su Instagram è la stessa di Facebook. Qualunque sia lo strumento che tu utilizzi per le campagne (Power Editor, creazione delle inserzioni, l’Ads API…) il risultato è sempre lo stesso e potrai scegliere tra sei obiettivi: l’interazione con un post, i clic e le conversioni sul sito, l’installazione e l’interazione con l’app mobile, le visualizzazioni del video.

Imposta il pubblico e la creatività

Come per Facebook, dopo aver creato la campagna devi impostare il target, il budget e la creatività learn the facts here now. Per Instagram puoi scegliere tra foto, carousel e video. L’importante è che gli ads rispecchino questi requisiti:

  • Pubblica immagini con formati di 1080×1080 e con una risoluzione minima di 600 x 315 pixel (1.9:1 orizzontale) e 600 x 600 pixel (1:1 quadrata) e video in formato 264 di massimo 30 secondi:
  • La parte testuale del tuo annuncio potrà essere di solo testo, fino ad un massimo di 300 caratteri;
  • È possibile aggiungere una call to action: Prenota subito, Contattaci, Scarica, Scopri di più, Acquista ora, Iscriviti, Guarda di più.

Scegli la destinazione

Instagram, Facebook o tutti e due? Terminata la creazione della tua campagna puoi scegliere su quale dei due social attivarla. Attraverso una campagna unificata disporrai di un pubblico più ampio che attraversa entrambe le piattaforme riducendone, così, il gap.

Con 400 milioni di utenti attivi Instagram è diventato uno strumento importante che promette molte possibilità a prezzi contenuti. Dobbiamo solo aspettare e vedere come verrà sfruttato 😉

// <![CDATA[
if (typeof newsletter_check !== "function") {
window.newsletter_check = function (f) {
var re = /^([a-zA-Z0-9_\.\-\+])+\@(([a-zA-Z0-9\-]{1,})+\.)+([a-zA-Z0-9]{2,})+$/;
if (!re.test(f.elements["ne"].value)) {
alert("L\'email non è corretta");
return false;
}
for (var i=1; i

La tua Email

no responses
14/07/15 Social # , , , ,

Come impostare una strategia e-commerce su Facebook?

L’ e-commerce è sicuramente il trend del momento, e a dircelo non è soltanto Google: basta dare un’occhiata ai numeri associati a questo canale, in grado di rivoluzionare la shopping-experience di qualunque persona. Si pensi che in Italia, nell’ultimo anno, il 34% degli utenti ha effettuato almeno un ordine online, ed alla fine del 2015 la percentuale di crescita del settore sarà del 15% circa. Numeri sicuramente importanti per il nostro Paese, e che si moltiplicano in modo esponenziale se allarghiamo la riflessione oltre i confini (europei e non).

Che ci piaccia o no, quindi,  l’e-commerce è il futuro del commercio mondiale e questa ghiotta opportunità non poteva non essere colta dai social network. Infatti Facebook, Twitter e Pinterest hanno da qualche tempo introdotto il famoso (e chiacchieratissimo) tasto “Compra” all’interno di post ed inserzioni, con cui trasformarsi in efficaci piattaforme di e-commerce. Siamo dunque arrivati ai tempi dei cosiddetti social-commerce, con Facebook che, come da consuetudine, ha cercato di fare qualcosa in più degli altri. Questo significa che, accedendo sulla piattaforma firmata Zuckerberg, potrete non solo acquistare articoli di tutti i generi, ma addirittura sarà possibile vendere il proprio prodotto direttamente all’interno dei Gruppi, selezionando la funzione “Vendi” al momento della creazione di un post.

Capirete quindi che, chi possiede un sito di e-commerce, trarrà notevoli vantaggi dal suo accesso su Facebook, godendo della possibilità di ottenere la massima visibilità… coi minimi sforzi.

Occhio però: gli strumenti e le funzioni man mano introdotte da Facebook non porteranno ad un magico aumento di guadagni e vendite, non vi renderanno ricchi da un giorno all’altro: occorre sempre e comunque adottare una strategia coerente e chiara, che aumenti la vostra brand awareness e vi permetta di emergere di fronte a tutti gli altri competitor, perché chi non vi conosce difficilmente vi troverà, siatene consapevoli!

Eccoci dunque a fornirvi qualche consiglio per adottare la miglior strategia e-commerce possibile, focalizzando l’attenzione su Facebook e le sue nuove funzioni.

1) Targettizzate il vostro pubblico in modo capillare. Facebook Ads mette a disposizione la funzione di retargeting con cui, tramite un pixel di monitoraggio, è possibile segmentare il proprio pubblico in base agli interessi. Per esempio, il vostro e-commerce vende gonne ed accessori da donna? Ecco che quindi le vostre inserzioni, (quasi) come per magia saranno visibili a tutte le donne che cercano spesso prodotti di questo tipo. Impostare la funzione di retargeting è facile, basta solo recarsi nella sezione Ads di Facebook e seguire le istruzioni.

2) Puntate alle conversioni e monitoratele. Per conversione intendiamo un’azione specifica che il cliente/utente va a compiere nel nostro portale e-commerce, come ad esempio l’aggiunta di un prodotto nel carrello oppure l’acquisto di un articolo. Se vuoi incrementare le conversioni, scegli di avviare una campagna Ads mirata a questo obiettivo (Facebook vi dedica una tipologia di campagna apposita) e monitorane i risultati: solo così ci renderemo conto della reale visibilità di cui godiamo e potremo impostare inserzioni sempre più efficaci, facendo sì che anche la pubblicità risulti ottimizzata per quella data azione.

3) Utilizzate il “must” del momento, i video. Oggi sono 3 miliardi al mondo le visualizzazioni video giornaliere su Facebook e più di 100 mln i native video caricati sulla piattaforma. Buttatevi quindi nella mischia: un buon video, anche se breve, coinvolgerà il vostro target in modo creativo.

4) Controllate e monitorate tutti i risultati ottenuti: Facebook mette a disposizione di ogni Pagina la comoda sezione “Insights”, con cui controllare sempre le proprio statistiche su inserzioni, post e quant’altro. Lo stesso vale per i video, con la sezione “Analytics” che fornisce l’effettivo impatto della propria campagna ADV sul business cialis online overnight delivery. Il controllo è potere!

Vi lasciamo ricordandovi che Bulsara Adv possiede una piattaforma e-commerce e può, inoltre, aiutarti ad aprirne una tua professionale e funzionale all’aumento della tua brand awareness su social network e motori di ricerca. Contattaci e ti sveleremo i segreti con cui conquistare il mondo…dell’e-commerce! 🙂
B.

no responses