27/04/16 Marketing # , , ,

Call to action: 7 consigli per renderla efficace

Gli utenti sono cambiati. Non sono più semplici spettatori delle strategie di comunicazione dei brand, ma si sono trasformati in persone attive e ansiose di interagire con le aziende a cui concedono la loro fiducia. Sono diventati anche più selettivi e per conquistare la loro attenzione e mantenerli vicini devi sapere cosa chiedergli. In poche parole, devi essere bravo con le call to action (CTA).

call to action articolo

Cosa si intende per CTA?

Le CTA, inviti all’azione destinati ai tuoi lettori, sono gli strumenti migliori per separare gli articoli informativi dai contenuti di marketing e, nella maggior parte dei casi, chiedono agli utenti di:

  • Iscriversi alla newsletter;
  • Scaricare gratuitamente una guida o un e-book in PDF;
  • Registrarsi per utilizzare una versione di prova gratuita di un prodotto.

 

Può sembrare facile scrivere qualche parola per convincere i tuoi lettori a lasciarti i loro dati ma non essere ingenuo: se non sono ragionate le CTA si possono rivelare un completo disastro. Come si possono realizzare, quindi, delle call to action che funzionino veramente?

Inizia con il verbo

Se non chiedi qualcosa non la otterrai mai. Lascia da parte i giri di parole e incalza i tuoi lettori con un verbo in pole position. Attenzione, però, a quale scegli: se azioni come “scarica”, “acquista” o “registrati” possono affermare il valore del gesto da compiere, il verbo “invia” può generare ansia e allontanare l’utente dal clic.

Usa parole chiave

Ci sono delle piccole parole magiche per attirare l’attenzione dei lettori e convincerli a cliccare sulla call to action. Gli avverbi di tempo come “ora”, “subito” o “oggi” spingono l’utente ad approfittare dell’occasione, mentre gli aggettivi come “gratis” e “gratuito” richiamano alla mente l’idea del regalo. Chi non vorrebbe qualcosa senza pagare?

Chiedi aiuto ai numeri

Ci sono casi in cui un numero vale più di 1000 parole! Sono chiari e comunicano subito al lettore ciò che sta per ottenere. Pensa a quante volte hai letto un articolo che ti prometteva di capire qualcosa in 7 mosse, efficace vero? Prova a fare lo stesso con le tue call to action!

Sii breve

Non essere prolisso, i tempi di attenzione sono brevi e il lettore deve cogliere al volo la CTA. Cerca di includere tutte le informazioni necessarie per permettere all’utente di decidere e sintetizza il tuo invito all’azione tra i 90 e i 150 caratteri.

Non nasconderle

Se le nascondi nessuno ci cliccherà sopra! Dà loro il giusto spazio e falle rientrare nel percorso visivo della pagina in modo che l’occhio dell’utente ci cada subito. Personalizzale con dei colori accesi e rendi il bottone bombato e ombreggiato in modo da renderlo uno degli oggetti più evidenti della pagina.

Cambia le call to action

Non utilizzare la stessa CTA per troppo tempo e sfrutta soluzioni differenti in base ai tuoi utenti. Prova a testarle per capire quale risulti più efficace!

Sii diretto e onesto

Lascia da parte i giri di parole e va dritto al punto e, soprattutto, non creare illusioni. Attraverso le call to action stai creando un rapporto di fiducia con il tuo lettore quindi usa un testo reale che anticipi ciò che l’utente troverà dopo aver cliccato sulla tua CTA.

call to action bottone

Se il tuo articolo è riuscito a incuriosire, le call to action diventano la ciliegina sulla torta per ottenere la fiducia dei tuoi lettori. Ricordati, però, che il rapporto tra un brand e i suoi utenti è come una storia d’amore che va coltivata ogni giorno. Prima fai chiarezza sul tipo di relazione che hai con i tuoi follower e poi crea la CTA giusta per loro!

La tua Email

no responses
17/02/16 Social # , , ,

Perché Sii come Bill è rivoluzionario

A inizio settembre avevamo parlato di 3 fan page Facebook sulla bocca di tutti. Nel post di oggi parliamo di un’altra fan page molto particolare che, con più di 650.000 like in poche settimane, rappresenta un nuovo fenomeno virale. Aperta il 22 gennaio 2015, ha ottenuto talmente tanto successo che le imitazioni e gli spin-off spuntano come i funghi dopo un temporale estivo, dalle parodie dialettali agli antagonisti per eccellenza, fino a toccare i picchi più creativi andando a rubare alcuni spunti nientepopodimeno che da Quentin Tarantino! (FOTO).

kill Bill

Di cosa si tratta?

I post della pagina toccano situazioni di vita conosciute a tutti e presentano sempre lo stesso schema: iniziano presentando il personaggio di fantasia Bill o Billa (la sua fidanzata) immersi in un determinato contesto e finiscono con un invito a cosa non si dovrebbe fare al posto loro con la frase “Bill è intelligente. Sii come Bill” (idem per la versione femminile). A destra c’è la rappresentazione del personaggio, come disegnato da un bambino, nell’atto di compiere l’azione descritta.

Ma cosa rende Sii come Bill così speciale e, soprattutto, perché dovremmo prendere esempio da quell’omino stilizzato che ha invaso le nostre bacheche?

Leggendo i post potrebbe sembrare una pagina Facebook che, come tante altre, fa dell’ironia la chiave del proprio successo ma in realtà, se ci pensate bene, ci troviamo qualcosa di molto più profondo. Immaginate una ragazza di 12 anni molto magra che si veda ripetere dai genitori di mangiare di più. Quale sarà la sua reazione? Probabilmente non li ascolterà, come fanno molte adolescenti. Immaginiamo che la stessa ragazza legga lo stesso messaggio detto da Bill, un personaggio di fantasia semplicissimo, con i commenti e i like di tante altre persone sotto. Siamo convinti che quel messaggio non passerà inascoltato. Lo stesso esempio si può fare con tanti altri aspetti di vita (più o meno seri) che in queste settimane sono stati oggetto delle vignette di Bill.

sii come Bill billetta

Le chiavi del successo di Bill

Quali sono, quindi, le chiavi del modo di comunicare di Sii come Bill? Eccole:

  1. Less is more

Con la sua semplicità Bill ha conquistato tutti. Andrea Nuzzo, creatore della pagina, ha puntato tutto sull’assenza di caratteristiche fisiche per permette a chiunque di identificarsi in lui, rendendo estremamente facile la condivisione e l’adattamento a tutte le situazioni della propria quotidianità. (FOTO)

  1. Netiquette ed etiquette

Bill è il cittadino modello per eccellenza. Corretto sui social network, in macchina e per le strade della città, è diventato un esempio di saggezza in cui molti si rispecchiano e da cui molti dovrebbero imparare. Nato come un personaggio attento ai comportamenti su internet, ora fornisce consigli su ogni aspetto della vita, toccando anche temi lontani dal mondo del web. (FOTO)

sii come bill
  1. Sinteticità prima di tutto

In cinque semplici frasi Bill riesce a farti capire come è opportuno comportarsi o quello che una persona intelligente come lui non dovrebbe assolutamente fare. Chi non rispetta queste “regole” è implicitamente in errore.

  1. Co-creazione e condivisione

La pagina si è evoluta molto nel corso di queste settimane e, per garantire alla sua creazione una viralità duratura, Andrea ha avuto la brillante idea di coinvolgere i fan di Bill nella creazione dei post, mossa assolutamente vincente. In un momento in cui la co-creazione è alla base di ogni fenomeno di successo, gli utenti hanno cominciato a proporre le situazioni più disparate basandosi sulle proprie esperienze sperando di vedere la loro idea pubblicata.

  1. Un messaggio vincente

È il messaggio il vero punto di forza delle vignette di Bill. Sostenuto da un tone of voice educativo ma mai pesante, ogni vignetta è caratterizzata da una sottile ironia che, inevitabilmente, fa sorridere il lettore. Bill non accusa mai direttamente il comportamento in questione, si limita solo a considerarlo sbagliato dal suo punto di vista che, alla fine della favola, diventa (o dovrebbe diventare) il punto di vista di tutti.

sii come Bill

E tu che ne pensi? Facci sapere la tua opinione a riguardo!

Ps.

Vuoi prendere esempio da Bill e iniziare ad usare al meglio i tuoi social? Chiedi a noi per diventare il nuovo fenomeno virale del momento!

La tua Email

no responses
13/01/16 Marketing # , , ,

5 mosse per una campagna digital efficace

Nonostante il web sia un canale alla portata di tutti, realizzare una comunicazione di successo è tutt’altro che semplice. Quali sono gli strumenti giusti per ottenere il risultato sperato e come si può strutturare una campagna digital efficace?

No, non sono domande trabocchetto ma riflessioni importanti che ognuno dovrebbe fare prima di realizzare un piano di comunicazione online. Niente paura, ci abbiamo già pensato noi. Prenditi due minuti e scopri i 5 passi per costruire al meglio la tua campagna digital.

digital

1. Punta l’obiettivo

Bene, prima di tutto visualizza il tuo obiettivo. Che sia far conoscere te stesso, il tuo brand o un semplice post su Facebook non dimenticare mai di individuare lo scopo della tua comunicazione. Cosa vuoi ottenere? Avere le idee chiare già in partenza non solo ti facilita in partenza, ma ti aiuta anche nel prendere le decisioni migliori durante il percorso.

2. Individua il target

Dopo l’obiettivo arrivano gli utenti a cui è destinata la campagna. Chi sono? Che interessi hanno? Come raggiungerli? Studia il tuo target e capisci qual è il loro problema e come risolverlo!

3. Racconta una storia

Arriva una parola usata moltissimo: storytelling. Si, la base per qualsiasi comunicazione efficace è una storia che sappia emozionare e coinvolgere. Pensa al tuo obiettivo e prova a raccontarlo come se fosse una sceneggiatura di un film con tanto di eroi e antagonisti. Una base solida sarà utile per strutturare i contenuti della tua campagna.

digital storytelling

4. Scegli i contenuti

Eccoli. Sembra strano ma li troviamo solo in quarta posizione. Infatti, una volta chiariti i passaggi precedenti verrà immediato (o quasi) creare il messaggio. Tieni sempre in mente a chi ti stai rivolgendo e cosa devi raccontare e, ricorda, esperienze, emozioni e idee sono le parole chiave da tenere in mente!

5. Lavora con i social

Dulcis in fundo i canali. A seconda del tuo target dovrai scegliere i social media da utilizzare e gli orari in cui pubblicare. Per capire i comportamenti degli utenti dai un’occhiata agli insights e poi programma tutta la tua comunicazione per filo e per segno come un vero SMM!

digital social

Un esempio di come sono state utilizzate correttamente queste 5 regole? Leggi questo post!

Vuoi approfondire l’argomento? Lasciaci la tua mail per ricevere in regalo la nostra guida sull’utilizzo dei social e realizza campagne digital infallibili!

one response
01/09/15 Eventi # , ,

Web marketing e comunicazione: i prossimi eventi da non perdere

Manca poco alla fine dell’estate e, se da una parte il rientro a lavoro è duro per tutti, dall’altra gli amanti di web marketing e comunicazione digitale hanno di che consolarsi, dal momento che la fine della calda stagione coincide con l’inizio di alcuni importanti eventi dedicati a questo settore in continua evoluzione. Per i desiderosi di aggiornarsi su tutte le novità della Rete, partecipare ad eventi e confrontarsi con esperti ed operatori del settore è la migliore mossa per allineare la propria web strategy ai continui cambiamenti in atto.
In Italia, negli ultimi anni, si è virato verso un panorama formativo digitale vario ed in grado di coprire il settore del web marketing e della web communication a 360 gradi.

eventi web marketing

Quali sono quindi gli eventi di web marketing e comunicazione più importanti in programma in Italia nei prossimi mesi? Eccoli:

  • FESTIVAL DELLA COMUNICAZIONE (Camogli, 10-13 settembre 2015): il Festival della Comunicazione di Camogli è ormai un appuntamento chiave in Italia: workshop, incontri, spettacoli, mostre e laboratori rendono questo evento ideale appassionante ed per tutti coloro che desiderano tenersi aggiornati sul mondo della comunicazione in tutte le sue sfaccettature. L’ingresso è libero (per info clicca qui);
  • BEST EVENT AWARDS (Milano, 29-30 settembre 2015): Il BEA è un evento organizzato da ADC Group, giunto ormai alla sua 12°edizione. Pur non trattandosi di un evento di web marketing, ci sembra doveroso citarlo in quanto si tratta del primo premio in Italia dedicato alla Event Industry italiana e si pone l’obiettivo di valorizzare l’evento come forma di comunicazione innovativa, inserito a pieno titolo nella più ampia strategia di comunicazione delle aziende. Per avere tutte le informazioni sul programma e sull’acquisto dei ticket, vi basterà cliccare qui;
  • SM STRATEGIES (Bologna, 14-15 ottobre 2015): il Social Media Strategies è un’occasione imperdibile per tutti gli esperti di social media marketing. La durata di quest’evento, firmato GT, è di due giorni e sarà un’ottima occasione di confronto su tutti i principali social network e social media della Rete, per un’esperienza fortemente professionalizzante. Per partecipare al SM Strategies occorre pagare 449 euro + IVA (per info clicca qui);
  • SMX Milano 2015 (Milano, 12-13 novembre 2015): La SMX è la Conferenza Mondiale su Search e Social Media Marketing, occasione ideale per approfondire la propria knowledge su SEO, Content Marketing, Advertising e tutto ciò che c’è da sapere sull’utilizzo professionale dei social network. Il prezzo da pagare per potersi iscrivere è di 500 euro +IVA, con possibilità di sconto per i primi iscritti (per info clicca qui);
  • IAB Forum (Milano, 1-2 dicembre 2015): IAB Forum Milano è il più autorevole appuntamento dell’anno sulla comunicazione digitale ed interattiva in Italia, molto atteso da tutti gli operatori del settore. Si parlerà di marketing (in tutte le sue forme) e social media management, con la possibilità di partecipare a workshop di approfondimento (per info clicca qui);

In ultimo, vi ricordiamo che è molto interessante la Settimana della Formazione promossa da GT Idea. Si tratta di un format che ha avuto enorme successo nelle edizioni passate e con cui, nel corso del 2015, è possibile partecipare a 8 settimane di formazione sulle tematiche del web marketing. La formazione può avvenire o tramite webinar oppure tramite lezioni frontali. Nell’ambito di quest’iniziativa firmata GT Idea vi segnaliamo il webinar su “App e Mobile”, in programma dal 28 novembre al 2 ottobre 2015 e quello su WordPress e Joomla, in programma dal 19 al 23 ottobre prossimi. Entrambe le iniziative sono ad iscrizione gratuita, per avere maggiori info sulle settimane della formazione ti basterà cliccare qui.

B.

no responses